HOME


SANCAT-AUDACE LEGNAIA 2-3

Formazioni:LEGNAIA:SORACE,,BRICCI(PIANESE),PERINI(MORICCI),GIANNONI(BRUNORI),

PALUMBO,FALCIANI,CAZZATO,FANCIULLOTTI,FURI,DENARDO,ORELLANA(TORRINI).

ADISP.MAZZANTI,PARISI,MORENO.ALL.BERNINI

SANCAT:SECCARECCIO,DI MARCO,FOSSATI,NEROZZI,MONTI,BAUD,OLIVIERI,SILVESTRI,GALLI,BALDUCCI,

GRAZIANI.ADISP.VASCELLI,SORRIPANCRAZI,IMPALLOMENI,BOLOGNESI,CODANUNZIANTE,GIUFFRIDA,ORTOLANI.

ALL.RIGHETTI.

MARCATORI:GRAZIANI,BALDUCCI(SANCAT)FURI(2),MORICCI(LEGNAIA)







L’Audace Legnaia conquista il primo successo del 2019 sull’ostico campo della Sancat con la quale prima del match condivideva il quinto posto del girone. Gli uomini di Mister Bernini subiscono la doccia fredda di un gol preso dopo appena 5 minuti di gioco e per buona parte del tempo non riescono ad imbastire nessuna azione  degna di nota, poi al 20" lo specialista Moricci,appena subentrato dalla panchina per sosituire il terzino Perini dolorante, si incarica subito di una  punizione dal limite e sorprende con gran botta il portiere ospite.Il Legnaia acquista fiducia e di li’ a poco il solito Furi ,anche oggi in grande giornata ,prima conquista il rigore dopo essersi divincolato benissimo in area ospite e poi non sbaglia il tiro dal dischetto.la Sancat reagisce alla reazione del Legnaia ma a questo punto sale alla ribalta il portierone Sorace decisivo in due occasioni.Poco prima della fine del tempo il Legnaia si lancia di nuovo alla carica con Furi che parte in contropiede da centrocampo,si invola poi sulla fascia destra dopo aver seminato un paio di difensori e quasi dalla linea di fondo fa partire un tiro maldestro che, grazie anche alla sfortunata complicità del portiere che non trattiene, finisce nuovamente in rete.il LEGNAIA per  lunga parte della ripresa non riesce quasi mai a rendersi davvero pericoloso in avanti anche grazie alla difesa locale che chiude sempre con puntualità e al 10”la pressione continua dei locali si concretizza con il solito instancabile Balducci abile a sgusciare furtivo in mezzo alla difesa ospite e a trafiggere con un pallonetto il portiere gialloblù.A questo punto gli animi in campo si surriscaldano un po’troppo, i locali intravedono la possibilità del clamoroso riaggancio e aumentano il pressing , il Legnaia commette l’errore veniale di tenere troppo bassa la linea difensiva e soffre non poco per far fronte alle continue folate offensive anche se tenta anche qualche sporadica ripartenza sulle fasce soprattutto con l’onnipresente Cazzato che rida’prezioso ossigeno alla propria provata retroguardia.Al 25” l’orgoglio del comunque mai arrendevole Legnaia si impersonifica nuovamente con il portiere Sorace abilissimo a salvare di piede sull’ultimo avversario lanciato a rete.Passano pochi secondi ed un nuovo pericolo in area ospite viene risolto prima da capitan Palumbo che salva sulla linea e poi da Sorace che al termine di una mischia furibonda salva definitivamente il risultato opponendosi d’istinto al tiro ravvicinatissimo di un attaccante della Sancat.